Pensionato brucia sportello bancomat

11 gennaio 2012 08:460 commenti

Tra le tante notizia curiose che ci capita di sentire ogni giorno, questa ha davvero dell’incredibile soprattutto se si pensa che il protagonista della vicenda è un allegro nonnetto di Lizzana, una frazione del comune di Rovereto. Il pensionato alla vigilia di Natale era stato arrestato dalla polizia locale per aver imbrattato con delle bombolette spray tre sportelli bancomat della cassa rurale di Rovereto, mentre ieri si è fatto nuovamente arrestare per aver incendiato uno dei tre sportelli danneggiati la volta precedente.

Il motivo di tanta rabbia? Secondo quanto riferito dall’uomo la banca gli avrebbe sottratto dal conto corrente (senza permesso) una parte dei propri risparmi e lui come simbolo di protesta ha deciso di trasformarsi in writer e piromane per l’occasione.

I carabinieri raccontano che ieri sera il pensionato si è avvicinato con fare deciso allo sportello con una tanica di liquido infiammabile ed ha applicato il fuoco al bancomat della Cassa Rurale di corso Verona, a Lizzana. Il gesto è stato immortalato dalle telecamere della banca e l’arresto si è verificato circa due ore dopo grazie all’aiuto di alcuni testimoni che hanno identificato il pensionato come presunto piromane. L’uomo aveva dimenticato di coprirsi il volto durante l’azione dimostrativa ed è stato arrestato mentre si trovava in un bar nei pressi della sua abitazione, anche se stamattina il Tribunale di Rovereto ha deciso di rilasciarlo in quanto incensurato.

Tags:

Lascia una risposta