Pentito accusa Balotelli di aver spacciato droga per scherzo

30 maggio 2013 20:430 commenti

Mario BalotelliNon c’è mai pace se ti chiami “Mario Balotelli“. Il campione del Milan si sarebbe messo a a spacciare dosi di eroina per scherzo nel quartiere Scampia di Napoli, nel corso di un soggiorno nel capoluogo campano qualche anno fa. Lo ha rivelato un pentito della camorra, Armando De Rosa, nel corso di un interrogatorio reso ai pm di Napoli Antonio D’Amato e Enrica Parascandolo all’interno dell’inchiesta su riciclaggio e ristorazione.

Si evince che il pentito sarebbe connesso al gruppo dei Vanella Grassi, soprannominati ‘Girati’. Si tratta di uno dei clan malavitosi attivi a Scampia.

Stando a quanto riferito ai pm Sergio Amato e Enrica Parascandolo Balotelli, che aveva espresso il desiderio di visitare Scampia e si era recato nel quartiere accompagnato da alcuni esponenti di un clan (vicenda questa venuta alla luce negli anni scorsi), “dopo aver assistito ad alcune cessioni (di dosi di cocaina e eroina, ndr), per scherzare domandò anche di poter spacciare lui alcune dosi e così fu lui a consegnarle ad un cliente che passava.

De Rosa ricorda: “Chiedemmo a quel tossico se avesse riconosciuto Balotelli ma lui neanche ci credette”. Il verbale dell’interrogatorio è stato depositato agli atti del processo in corso a Napoli davanti alla settima sezione del tribunale.

Nel corso la sua visita nel quartiere Scampia, Mario Balotelli sarebbe stato in compagnia di esponenti di due diversi clan e si sarebbe anche fatto fotografare accanto ai camorristi.

Tags:

Lascia una risposta