Per la Cassazione non è reato il consumo di droga in gruppo

31 gennaio 2013 18:270 commenti

Quella di cui stiamo per parlare è una delle questioni che tengono banco maggiormente da ormai molti anni.

Il consumo delle droghe leggere è una tematica per la quale viene spesso chiesta la legalizzazione. I pareri in merito sono contrastanti.

Oggi, la Cassazione ha deciso che è penalmente irrilevante il consumo in gruppo di stupefacenti tanto in caso di mandato all’acquisto, quanto in caso di acquisto di gruppo. Ad averlo deciso sono le sezioni unite penali della Cassazione, in risposta alla domanda se sia reato il consumo di gruppo di stupefacenti dopo l’avvento della legge Fini-Giovanardi datata 2006.


La Cassazione ha statuito in camera di consiglio che non è reato e ha diffuso una informazione provvisoria al termine dell’udienza.

Motivazioni

Le motivazioni della decisione non saranno note fino al momento del deposito. Nello specifico, la Cassazione ha dovuto decidersi sul contrasto giurisprudenziale in virtù del ricorso presentato su una sentenza del gup di Avellino che il 28 giugno 2011 scorso aveva considerato non luogo a procedere nei confronti di un uomo poiché il fatto non sussiste, appunto, per il reato di uso di droghe leggere.

Di questo passo, molto presto probabilmente, la questione delle droghe leggere potrebbe trovarsi dinanzi ad una svolta di natura epocale per l’Italia.






Tags:

Lascia una risposta