Polemiche sui fondi per il film di Eluana Englaro

7 maggio 2012 15:090 commenti

Le polemiche sul film di Marco Bellocchio ispirato a Eluana Englaro si sono riaccese. Questa volta gli esponenti del movimento “Scienza & Vita”, l’associazione che quando Eluana era in stato vegetativo si era opposta affinché non venissero sospese alimentazione e idratazione, non puntano il dito contro il contenuto del film ma verso il contributo economico riconosciuto al progetto dalla Film Commission, ovvero l’organismo che decide se e come contribuire alla realizzazione di opere cinematografiche e che ha accordato a tale film un contributo di 150.000 euro, ovvero il massimo previsto. Il neurologo Gianluigi Gigli, in particolare, ha definito la decisione relativa alla concessione dei fondi politicamente sbagliata dal momento che lo scorso dicembre i partiti avevano espresso la loro contrarietà.

I FRATELLI TAVIANI TRIONFANO AI DAVID DI DONATELLO 2012

In altre parole, dunque, le associazioni insorte hanno interpretato la concessione dei fondi come una presa di posizione laica sul fine della vita, mentre al contrario tale concessione è stata motivata sottolineando il valore artistico dell’opera. Definisce invece “giusti” i soldi dati alla produzione a fronte del valore artistico dell’opera Beppino Englaro, papà di Eluana, che insieme a Bellocchio ha tenuto ancora una volta a ribadire che il film prende solo spunto dalla vicenda di Eluana, non racconta la sua storia. Ma i contrari non si danno per vinti: Nadia Scotti, presidente dell’associazione “Oltre per rivivere” afferma con determinazione che “i politici dovranno giustificare i soldi buttati via in questo modo“.

NINO FRASSICA RIVELA DI NON ESSERE STATO PAGATO DA WOODY ALLEN

Nel frattempo il film prende vita. Le riprese sono terminate e la pellicola sarà probabilmente pronta tra settembre e ottobre, probabilmente in tempo per essere presentata al Festival di Berlino.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta