Home / News / Pomezia: sigaretta assassina, muore una donna

Pomezia: sigaretta assassina, muore una donna

Fiamme in un appartamento a Pomezia nei pressi di Roma:  muore una donna di 42 anni. Da quanto ricostruito dalle indagini condotte, a far scoppiare l’incendio si presume sia stata una sigaretta.

La donna era comodamente a letto mentre fumava una sigaretta, quando quest’ultima le sarebbe caduta e avrebbe causato l’inizio dell’incendio. Le inalazioni provocate dal fumo hanno causato in breve tempo il decesso della donna.

I genitori della donna, anche loro in casa, sono stati soccorsi e trasportati d’urgenza all’ ospedale di Pomezia. Le fiamme poi sono state spente dai vigili del fuoco del posto.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Pomezia. Gli investigatori non escludono che la donna si possa essere addormentata mentre fumava e che le lenzuola e le coperte del letto abbiano preso fuoco per via della sigaretta accesa.

Il palazzo, in via Singen, dove è accaduto l’incendio, è stato evacuato per il tempo sufficiente alle operazioni di soccorso e per le verifiche strutturali del palazzo.

Attualmente ci sono indagini in corso per stabilire se l’incendio è doloso oppure no. I genitori della vittima sono rimasti lievemente intossicati, ma si riprenderanno presto, per la donna invece non c’è stato niente da fare. Quando i soccorsi sono arrivati lei era già deceduta.

Quella che doveva essere una normale e tranquilla notte, si è trasformata in un terribile scenario di fuoco. Anche i vicini si sono naturalmente allarmati dell’accaduto e sono usciti dalle loro case. Comunque tempestivi sono stati i soccorsi e le operazioni di messa in sicurezza del palazzo e comunque non ha subito danni ingenti. Solo l’appartamento in questione ha subito danni.

E’ naturale pensare a mente fresca che non è consigliabile assolutamente fumare in camera  mentre si sta nel letto, ma avvolte si compiono azioni senza pensarci e che poi si trasformano in incubi.

 

Loading...