Potente Tsunami nel Pacifico allarme anche in Giappone

APTOPIX Pacific Earthquake Tsunami

Questa notte un potente sisma di magnitudo 8,3 scala Richter ha provocato uno tsunami  nel Pacifico orientale, la maggior parte dei grandi edifici sulle isole di Samoa è stata distrutta dalle onde gigantesche che si sono  alzate da quattro a sei metri, almeno 83 sono state le persone uccise ma il bilancio è destinato ad appesantirsi sensibilmente.

BaracK Obama ha dichiarato lo stato di calamità nelle Samoa Americane.

L’epicentro è stato registrato a circa  200 km a sud-ovest di Apia, la capitale dell’arcipelago di Samoa.

Secondo l’ USGS, United States Geological Survey il sisma ha colpito a 35 km di profondità dell’oceano.

A Samoa, un testimone, ha riportato sulla radio nazionale che il villaggio balneare di Sau Sau Beach Fale è stato interamente distrutto dalla gigantesca onda.e in modo rapidissimo. Tutte le persone hanno cercato di risalire su altezze dove gli era permesso, un altro testimone a Samoa, ha dichiarato che il movimento tellurico è durato oltre due minuti,  a Pago Pago, capitale delle Samoa Americane, un’onda enorme è arrivata poco dopo il sisma, il mare  è risalito di almeno 100 metri sulla terra ferma prima di ritirarsi, questo ha lasciato una coltre di fango.

Lo stato di allerta è stato dichiarato anche a Tahiti, allarme rosso anche in Giappone

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *