Home / News / Precipita aereo in Iran 77 morti

Precipita aereo in Iran 77 morti

Settantasette persone sono morte e 28 sono rimaste ferite, dopo la grave sciagura aerea avvenuta nel Nord Ovest dell’Iran, dove, ieri domenica, alle 19,45 locali (17,15 ora italiana), un Boeing 727 della compagnia Iran Air con 105 passeggeri a bordo, si è schiantato al suolo, nella provincia dell’Azerbaijan Occidentale. Lo ha riportato l’agenzia di stampa ufficiale Irna.

Secondo, invece, quanto riportato dai servizi di medicina legale citati dall’Agenzia iraniana Fars:  “Nell’incidente aereo hanno perso la vita 72 persone e 33 sono state ferite”. 

Tuttavia, il bilancio si stabilisce a 70 morti e 32 feriti, ha dichiarato all’agenzia ufficiale IRNA un dirigente della Croce Rossa iraniana, Heydar Heydari. 

Le immagini del disastroso incidente aereo sono state diffuse dalla televisione, dove si può notare l’aereo spezzato in diversi punti, dei quali, alcuni particolarmente danneggiati, si vedono, inoltre, i  soccorritori e i vigili del fuoco che stanno operando in condizioni molto critiche a causa delle condizioni climatiche sfavorevoli, è in corso infatti una intensa nevicata. 

Un responsabile del ministero dei trasporti ha dichiarato alla televisione di Stato che è già stata recuperata una delle scatole nere del velivolo. 

Forse il maltempo la principale causa del disastro. A causa della fitta nebbia erano stati cancellati altri due voli precedenti a questo, poi è stata presa la decisione di far decollare l’aereo, che è partito da Teheran con un’ora di ritardo rispetto all’orario previsto. Ma il cattivo tempo ha fatto i suoi passi. 

L’Iran conta un record di circa quindici catastrofi aeree nel corso degli ultimi 10 anni, con oltre 900 morti. 

La sua flotta aerea civile e militare è obsoleta ed è mancante di manutenzione, anche a causa dell’embargo sulle componenti aeronautiche imposto da Washington fin dagli inizi degli anni ’80, dopo la rivoluzione islamica.

Loading...