Precipitano al suolo due giovani paracadutisti

25 settembre 2011 10:220 commentiDi:

Il dramma è accaduto ieri intorno alle 19, nei cieli di Reggio Emilia, dove due paracadutisti sono morti precipitando al suolo, nei pressi del Campo Volo, durante un lancio in cui ad entrambi non si è aperto il paracadute.

Le vittime sono Mariano Del Medico, 35 anni, originario della provincia di Torino in forza al 4/o Reggimento alpino paracadutisti di Verona e Alessandro Spedicato, 34 anni, originario di Lecce, poliziotto presso la Squadra Mobile di Milano.

A ritrovare una delle due vittime è stato un agricoltore della zona, Alfio Zambelli, 79 anni, che ha raccontato il fatto in uno stato di intenso shock:


“Ho sentito il tonfo. Poi, quando ero ad una decina di metri da lui, ho sentito il rantolo. L’ultimo. E’ stato terribile. Ho 79 anni e ne ho viste tante nella vita, ma mai una cosa così brutta”.

Mariano Del Medico e Alessandro Spedicato si erano lanciati insieme ad altri sette amici per l’ultimo brivido della giornata. Ma lassù qualcosa non ha funzionato. Da una prima ricostruzione, la dinamica più probabile è che mentre l’alpino tentava di aprire il suo paracadute, il poliziotto gli sia piombato contro a tutta velocità (almeno 180 all’ora).

Un impatto che avrebbe fatto perdere i sensi ad entrambi i paracadutisti che sono poi precipitati al suolo a velocità sostenuta.

Sul posto sono intervenuti oltre al 118, i carabinieri, i vigili del fuoco e la polizia municipale.

Ultimo aggiornamento 25 settembre 2011 ore 12,25






Tags:

Lascia una risposta