Prescrizione Berlusconi processo Mills diventa definitiva

9 luglio 2012 15:550 commenti

La sentenza con la quale lo scorso 25 febbraio i giudici di Milano hanno prosciolto per prescrizione Silvio Berlusconi è diventata definitiva. La sentenza è infatti passata in giudicato in quanto nessuna parte ha presentato ricorso entro i termini, scaduti alle 13:00 di oggi.

Nell’ambito di tale processo, ricordiamo, Silvio Berlusconi era accusato di corruzione nei confronti dell’avvocato inglese David Mills. Più nel dettaglio, all’ex presidente del Consiglio veniva contestato un “regalo” di 600.000 dollari in cambio di testimonianze a suo favore ai processi milanesi per le tangenti alla Gdf e All Iberian.


Lo scorso febbraio, il presidente del collegio della decima sezione penale del Tribunale, Francesca Vitale, ha dichiarato il “non luogo a procedere” nei confronti di Silvio Berlusconi, in quanto a suo avviso la prescrizione del reato è intervenuta il 15 febbraio scorso. Per la Procura, invece, sarebbe caduta o il 3 maggio qualora il reato sia stato commesso l’11 novembre del 1999 o tra pochi giorni e cioe’ alla metà di luglio nel caso in cui il reato sia stato commesso il 29 febbraio 2000. Secondo Francesca Vitale, come scritto nelle motivazioni della sentenza, la prescrizione si è avuta anche a causa della dichiarazione di ricusazione del collegio presentata il 27 gennaio scorso e respinta il 23 febbraio, definita dal presidente del collegio “l’ostacolo finale” alla tempestiva definizione del processo.

Ad annunciare la mancata presentazione di ricorsi e che quindi la sentenza di proscioglimento è diventata definitiva sono stati i legali dell’ex premier.






Tags:

Lascia una risposta