Presidente Napolitano su caduta Governo

6 dicembre 2012 21:570 commenti

Giorgio Napolitano dice la sua sul rischio della caduta del Governo: “Sappiamo che l’imminente conclusione della legislatura e quindi l’avvicinarsi delle elezioni per il Parlamento stanno suscitando crescenti tensioni tra le forze politiche, da oltre un anno impegnate nel sostenere un governo cui non partecipassero esponenti dei partiti. Ci sono tensioni politiche pre-elettorali che anche fuori d’Italia possono essere comprese senza suscitare allarmi sulla tenuta istituzionale del nostro Paese. Questa tenuta è fuori questione. Ho il dovere di riaffermarlo pubblicamente e mi sento in grado di farlo”.

 Monti da Napolitano


Secondo Napolitano, accettando la durezza di un contraddittorio le diverse forze politiche devono essere sempre consapevoli del limite oltre il quale non occorre spingersi e trovarsi in discordia: “L’ho detto a Monti, stanno venendo al pettine nodi antichi e distorsioni e questo governo non può sentirsi carico di responsabilità per quanto sta accadendo o di tutti i problemi che stanno esplodendo” – prosegue il presidente – “Dobbiamo assolutamente evitare che in questa fase di convulsione politica si oscurino i risultati raggiunti”, perché abbassare lo spread “é stato un grosso risultato e non bisogna bruciare la fiducia”.

 Napolitano contro lo scioglimento anticipato delle Camere 

Cosa serve, dunque, per Napolitano?

“Occorre una considerazione, quanto più obiettiva e serena possibile, del residuo programma di attività previsto nelle due Camere, delle scadenze istituzionali, anche nel senso di adempimenti normativi, che si concordi nel ritenere inderogabili”.

Questo il pensiero del presidente della Repubblica.






Tags:

Lascia una risposta