Prezzo benzina supera i due euro al litro

22 agosto 2012 16:370 commenti

Il prezzo della benzina sulla rete ordinaria, cioè fuori dalle autostrade, ha raggiunto un nuovo massimo storico. Quotidiano Energia, infatti, ha rilevato punte massime a 2,008 euro al litro in Toscana e nel centro Italia. Per quanto riguarda il diesel, invece, il picco massimo è stato raggiunto al sud con 1,843 euro.

Secondo il monitoraggio, che è stato effettuando prendendo in considerazione un campione di stazioni di servizio rappresentative della situazione nazionale, i prezzi medi serviti oggi sono di 1,920 per la benzina, di 1,803 per il diesel e di 0,784 per il gpl. Dalle rilevazioni emerge anche che il prezzo medio praticato della benzina, in modalità servito, va dagli 1,906 di Tamoil agli 1,920 di Eni e Totalerg, mentre per il diesel si passa da 1,797 di Esso a 1,803 di Eni, Ip e Shell.


Il caro carburante continua quindi ad incombere sugli automobilisti, che si trovano a dover fare i conti oltre che con il continuo aumento del prezzo della benzina anche con i numerosi aumenti, tra cui i rincari del pedaggio autostradale e l’aumento dell’assicurazione auto e dell’imposta di trascrizione, maggiori oneri che senza dubbio andranno a pesare ulteriormente sull’andamento del mercato dell’auto, già pesantemente compromesso dalla crisi economica.

Secondo le associazioni dei consumatori,  il caro-carburante si tradurrà in una stangata da 769 euro l’anno per i cittadini, ossia la cifra che una famiglia spende mediamente per 50 giorni di spesa alimentare.

 

 






Tags:

Lascia una risposta