Processo Mills, Silvio Berlusconi prosciolto per prescrizione di reato

25 febbraio 2012 15:090 commenti

Si è appena concluso il processo Mills: l’ex premier Silvio Berlusconi è stato prosciolto per prescrizione dalle accuse che lo vedevano imputato per corruzione in atti giudiziari.

Berlusconi, che stamane era assente dall’aula, non si è presentato neppure al momento della lettura della sentenza. Il dibattimento del processo Mills è durato cinque anni.

La sentenza del Tribunale di Milano è arrivata nel primo pomeriggio.  Il processo Mills è stato senza dubbio il processo più odiato da Berlusconi che non ha mai mancato di definirlo “senza prova né movente”. Nell’ambito del processo Mills, l’ex premier era imputato per corruzione in atti giudiziari: Berlusconi, secondo l’accusa, avrebbe corrotto con 600mila dollari l’avvocato David Mills, ex consulente Fininvest, accusato di falsa testimonianza per coprire Berlusconi nell’ambito dei processi All Iberian e sulle tangenti alla Guardia di Finanza in cui era stato imputato lo stesso ex premier.


Mills è stato condannato in primo e secondo grado per falsa testimonianza e prescritto in Cassazione nel febbraio 2010. Per i pm era stato Berlusconi a corrompere Mills. Nell’arringa del 15 febbraio scorso il pm ha chiesto per Berlusconi cinque anni e un versamento di 250 mila euro alla Presidenza del Consiglio per danni morali e d’immagine. La difesa del Cavaliere ha sempre sostenuto che il fatto non sussisteva e che i 600 mila dollari provenivano “dall’armatore Diego Attanasio e non da Berlusconi”.

Solo pochi giorni fa era stata respinta la richiesta di ricusazione dei giudici da parte dei legali di Berlusconi.






Tags:

Lascia una risposta