Profilo Facebook sconvolge il Sudafrica

29 agosto 2011 08:440 commenti

La polizia indaga su una fotografia che mostra un uomo bianco, visibilmente orgoglioso, che stringe tra le mani un fucile e un bambino nero ai suoi piedi che sembra morto. 

Le forze dell’ordine sudafricane stanno cercando di identificare l’autore di quella fotografia inserita su  Facebook che mostra, un giovane uomo bianco, armato di un fucile che mostra con orgoglio, come fosse un trofeo, il corpo apparentemente senza vita di un bambino nero, la notizia è stata riportata, ieri, dal settimanale Sunday Times. 

La foto è stata pubblicata sul profilo di un utente che si presenta come “Eugene Terrorblanche„, un gioco di parole incerte sul nome dell’ex capo del Movimento di Resistenza Afrikaner (Eugene Terre Blanche, assassinato nell’aprile 2010). 

Il portavoce del ministero della Polizia, Zweli Mnisi, ha segnalato che è stata aperta un’indagine sul caso, inoltre la polizia ha diramato un appello verso chiunque possa riconoscere l’uomo della fotografia di informare subito le autorità locali. “Se, effettivamente, l’incidente riflette solo uno scherzo di cattivo gusto, i responsabili devono essere rigorosamente puniti”, ha dichiarato. 

Tuttavia, la riproduzione potrebbe essere solo una foto truccata e solo un’analisi da parte degli specialisti potrà, se necessario, rivelarne le relative incoerenze. Inoltre, risulta particolarmente complicato sapere se la registrazione dell’utente è reale. 

Il profilo, però, sembra che sia stato eliminato questa notte dal social network di Facebook, ma restano solo le pagine create dagli utenti per denunciare “Eugène Terrorblanche„, con tutti i messaggi di disapprovazione, con pesanti critiche e commenti. La fotografia è stata posta il 24 giugno, secondo Sunday Times.  

Facebook, in ogni caso, ha la registrazione di tutti i dati che permettono di risalire a tutti i collegamenti ad Internet utilizzati in tale giorno, che vengono conservati per almeno sei mesi. 

La foto rimossa da Facebook, domenica mattina, rappresenta un militante del AWB a cavallo, con una bandiera di questo movimento appartenente all’estrema destra, ultraminoritario, che raccomanda la supremazia dei bianchi e la riorganizzazione delle repubbliche dei boeri del XIX secolo.

Ultimo aggiornamento 29 agosto 2011 ore 10,45           

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta