Protesta contro rincaro biglietti Atac a Roma

25 maggio 2012 09:380 commenti

Spostarsi a Roma diventa sempre più costoso: da oggi scattano gli aumenti già annunciati qualche tempo fa. Il Bit (Biglietto Integrato a tempo) passa dal costo di 1 euro al costo di 1.50 e avrà una durata di 100 minuti anziché 75 minuti.

E la protesta monta da parte dei cittadini e da parte delle associazioni dei consumatori: ad un notevole aumento del prezzo del biglietto (il 50%, quasi il doppio in più non è certo poco) non corrisponde un miglioramento del servizio che al contrario sembra peggiorare sempre di più. Secondo un recente sondaggio il 93% dei romani non è soddisfatto di Atac e lamenta disservizi, sporcizia e ritardi.


Gli aumenti scattano da oggi, ma fino al 1 luglio sarà possibile continuare a utilizzare i vecchi bit da 1 euro che già da diversi giorni risultano quasi introvabili. Sono moltissimi i romani che hanno deciso di fare “scorta” in previsione degli aumenti per cercare di ammortizzare la spesa.

AUMENTI PREZZI ATAC DAL 25 MAGGIO 2012

E se aumenta il prezzo del biglietto, sale la protesta: “Atac non ti pago” è lo slogan scelto per la manifestazione di oggi che si terrà davanti alla sede dell’Atac in Via Prenestina per tentare di contestare il folle rincaro.

E sempre su internet circolano da giorni gli adesivi che “insegnano” ai viaggiatori come risparmiare e non pagare il biglietto (molto esoso) aggirando i tornelli della metro oppure fabbricando abbinamenti falsi (tutte pratiche rigorosamente illegali). Già qualche giorno fa sono anche stati confermati gli aumenti delle tariffe dei taxi che entreranno in vigore solo fra qualche giorno.






Tags:

Lascia una risposta