Raffaele Sollecito e Amanda Knox mantengono i contatti

19 settembre 2012 10:360 commenti

Raffaele Sollecito e Amanda Knox, accusati dell’omicidio della studentessa Meredith Kercher e successivamente assolti, dopo aver riacquistato la loro libertà hanno cercato di iniziare una nuova vita, ma senza dimenticare mai la vicenda di Perugia e senza perdersi di vista. Nel corso di un intervista rilasciata ad un’emittente televisiva americana, infatti, Raffaele Sollecito ha spiegato che lui e Amanda si sentono tramite Skype e si scambiano e-mail. L’ingegnere pugliese ha anche confessato che durante l’ultima telefonata via Skype Amanda ha cantato una canzone per lui.


Il rapporto che li lega oggi, tuttavia, è ben diverso dalla relazione romantica che vissero nel 2007, quando a suo dire trascorsero “nove giorni da sogno”. Il loro primo incontro dopo la liberazione, ha spiegato Sollecito, è stato piuttosto imbarazzante, così come pure è stato per lui imbarazzante l’abbraccio di Amanda presso la stazione di polizia dopo il ritrovamento del cadavere di Meredith Kercher. Quella volta, tuttavia, ad averlo infastidito non fu tanto il comportamento della sua ex ma la sensazione che i poliziotti avessero messo gli occhi su di loro fin dall’inizio.

L’occasione dell’intervista è la presentazione del libro “Honor Bound”, uscito ieri negli Stati Uniti, in cui Sollecito ripercorre gli anni in cui è stato coinvolto nell’omicidio della studentessa inglese. Il libro ha già fatto parlare parecchio soprattutto per via della rivelazione dell’esistenza di alcune trattative del pm per incastrare Amanda.






Tags:

Lascia una risposta