Regione Abruzzo, segretaria assunta con contratto sessuale

19 dicembre 2013 12:310 commentiDi:

ACCORDO CONTRATTO FIRMA INTESA

Grande scandalo alla Regione Abruzzo: le perquisizioni e le intercettazioni effettuate in questi ultimi mesi al fine di trovare prove dell’esistenza di un giro di tangenti nell’assessorato alla Cultura, dove da anni è in forze l’assessore Luigi De Fanis, hanno portato alla luce anche un’altra scottante verità.

L’assessore e la sua segretaria avevano firmato un contratto nel quale era specificato che quattro volte al mese la sua segretaria avrebbe dovuto fare sesso con lui.

Il contratto riportava nero su bianco le clausole del contratto, anche quella in cui si specificava la richiesta di prestazioni sessuali che, ovviamente, hanno fatto lievitare il compenso della segretaria: lei, 32 anni, entrata come segretaria dell’assessore senza fare alcun concorso, con l’aggiunta della prestazioni sessuali ha visto lievitare il suo stipendio da 1.200 euro a 3.000 euro al mese.

Le copie di questo contratto ‘atipico’ sono state trovate tanto nell’ufficio di De Fanis quanto nell’abitazione della segretaria, dove gli inquirenti si sono recati per notificarle l’ordine di arresto per la complicità nel giro di tangenti chieste dall’assessore ai piccoli imprenditori della zona.

La segretaria, dal canto suo, si difende dicendo di essere stata costretta a firmare quel contratto.

Tags:

Lascia una risposta