Renata Polverini si dimette dalla Regione Lazio -video-

25 settembre 2012 00:020 commenti

Il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini si è dimessa dopo lo scandalo che ha travolto in questi giorni il consiglio regionale.

Ad annunciare le “dimissioni irrevocabili” è stata proprio la ex governatrice durante una conferenza stampa convocata ieri sera intorno alle ore 20.

Non ritengo questo Consiglio più degno di rappresentare una regione importante come il Lazio” ha detto la Polverini che ha sottolineato che va via a testa alta e che continuerà a fare politica.

La Polverini attacca i consiglieri e li definisce “indegni” (“questi signori li mando a casa io”) spiega che questa storia incresciosa nasce a causa di “una faida interna al Pdl”. Non mancano gli attacchi anche all’opposizione del Pd e all’Idv: la Polverini sostiene che aveva deciso di dimettersi già lunedì scorso, ma ha atteso per la comunicazione ufficiale per poter sfidare il proprio consiglio regionale e smascherare l’opposizione che chiedeva le sue dimissioni dopo essere stata travolta dallo scandalo Fiorito scoppiato all’inizio del mese.


Aveva però preventivamente comunicato nei giorni scorsi le sue intenzioni al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al premier Mario Monti, al leader Udc Pier Ferdinando Casini e al leader del Pdl Angelino Alfano.

Che cosa accadrà adesso? Secondo la legge, dal momento che le dimissioni dell’ex governatrice della Regione Lazio Renata Polverini diventano esecutive, scattano i 135 giorni previsti per legge: 90 giorni sono calcolati per indire le elezioni, altri 45 sono previsti per la campagna elettorale. Le prossime elezioni regionali potrebbero svolgersi quindi a febbraio. Il governo però potrebbe decidere per un election-day (che garantirebbe un bel risparmio) accorpando le regionali con le elezioni comunali. 

http://youtu.be/K3K-QxrW0V8






Tags:

Lascia una risposta