Rincari di Pasqua per la benzina – Ecco i nuovi prezzi

18 aprile 2014 16:150 commentiDi:

benzina1

Nell’ultimo periodo sui mercati internazionali dei carburanti la situazione si era mantenuta piuttosto tranquilla, ma a quanto pare i consumatori italiani non supereranno indenni i ponti di Pasqua in relazione al prezzo della benzina

Secondo quanto riferito da Quotidiano Energia, la rete nazionale ha infatti già recepito una serie di rincari, che hanno toccato in particolare i prezzi di tre grandi compagnie: Esso, Shell e Tamoil. 

  • Per Esso di registra infatti un aumento di 0,5 centesimi su benzina e diesel
  • Per Tamoil si registra un aumento di 1 centesimo su entrambi i prodotti
  • Per Shell, invece, l’aumento è stato di 1 centesimo sulla benzina e di 0,5 centesimi sul diesel.

Alcuni operatori di settore hanno interpretato questi aumenti come gli ultimi rincari del periodo. Ma, indipendentemente da come stia effettivamente la situazione, su tutto il territorio nazionale si stanno riversando piano piano i rincari relativi ai prezzi massimi raccomandati e il costo della benzina, del diesel e degli altri carburanti appare in lievitazione un po’ ovunque.


Per quanto riguarda, infatti, i prezzi finali con cui gli automobilisti si troveranno a fare i conti nel corso della prossima settimana le medie italiane si presenteranno sui livelli seguenti – in modalità servito:

  • 1,819 euro al litro per la benzina
  • 1,720 euro al litro per il diesel
  • 0,747 euro al litro per il gpl.

Vi sono però anche dei prezzi massimi che i diversi tipi di carburanti potranno raggiungere nei prossimi giorni e allora i prezzi praticati potranno essere uguali a:

  • 1,860 euro al litro per la benzina
  • 1,760 euro al litro per il diesel
  • 0,763 euro per il gpl.

Per chi a questo punto volesse puntare al risparmio preferendo i carburanti no logo al posto di quelli più famosi, la situazione a livello paese si rivela come segue:

  • 1,688 euro al litro per la benzina
  • 1,590 euro al litro per il diesel
  • 0,711 euro al litro per i gpl.





Tags:

Lascia una risposta