Roma arrestata rapinatrice solitaria

12 novembre 2011 10:430 commentiDi:

Munita di pistola giocattolo, calze di nylon per nascondere il volto e dell’auto del figlio, una donna di 59 anni, che dagli archivi anagrafici risultava inesistente, minacciava gli impiegati di varie banche di Roma e si faceva consegnare i soldi.

Lo scorso 2 agosto, la donna era entrata in una banca di via dei Colli Portuensi ed era riuscita a farsi consegnare dall’impiegato 6mila euro. Dopo circa un’ora aveva tentato lo stesso colpo in un altro istituto, ma questa volta era andata male e la donna ha dovuto mettersi in fuga.


Sono stati gli agenti del commissariato Monteverde, diretti da Mario Viola, che dopo una serie di indagini hanno interrotto la breve ma intensa carriera della rapinatrice, D.P.P., romana, che da 10 anni non risultava più iscritta nell’anagrafe del comune di Roma.

La rapinatrice solitaria nascondeva il suo bottino sotto i materassi nella sua abitazione. Sono stati infatti scoperti dalla polizia circa 10mila euro in contanti.

Ultimo aggiornamento 12 novembre 2011, ore 11,43






Tags:

Lascia una risposta