Home / News / Roma, si stacca tegola dal tetto del Liceo Virgilio: ferita 17enne alla testa

Roma, si stacca tegola dal tetto del Liceo Virgilio: ferita 17enne alla testa

Da tanto si parla di sicurezza nelle scuole e nonostante tanto sia stato già fatto, molto altro deve essere ancora effettuato. Nella giornata di ieri a Roma Si è verificato un incidente che fortunatamente non ha avuto un esito tragico.  Si è trattato di un ennesimo crollo avvenuto in un istituto scolastico nella città di Roma. A Rimanere ferita è stata una ragazza di 17 anni, studentessa del liceo Virgilio sito in via Lungotevere dei Tebaldi a Roma. Sembra proprio che la ragazzina sia rimasta ferita dal crollo di una tegola caduta dal tetto del liceo Virgilio. In realtà la tegola pare sia caduta direttamente sulla testa della ragazzina, tanto che immediatamente sono stati allertati i soccorsi che nel giro di pochi minuti si sono presentati sul luogo dell’incidente.

La diciassettenne È stata soccorsa dal 118 e trasportata in codice giallo all’ospedale Bambin Gesù. Nel frattempo però i vigili del fuoco sono intervenuti sul posto in seguito alla segnalazione del distacco della tegola. La notizia si è diffusa nel giro di pochi minuti Visto che tanti studenti del collettivo autorganizzato Virgilio di Roma hanno scritto su Facebook “Una tegola si stacca dal tetto della nostra scuola all’uscita dal lungotevere e colpisce una studentessa. La ragazza è stata portata in ospedale con un taglio in testa“.

Questi hanno poi concluso aggiungendo  “Non si può frequentare una scuola con il rischio di farsi male ogni giorno: vogliamo scuole sicure subito”. Intervenuta anche nel corso della giornata la rete studenti Roma che attraverso una nota ha fatto sapere che anche nella giornata di ieri è accaduto quello che denunciano ormai da parecchi mesi.  La rete studenti Roma ha aggiunto che purtroppo la ragazzina a causa della mancata cura degli edifici, ha riportato un taglio sulla testa dopo essere stata colpita da una tegola caduta dal tetto e ha ribadito che le scuole italiane non sono più sicure e che non è più possibile continuare a vivere in queste condizioni con la paura che possa accadere qualcosa di irreparabile.

“Con la paura di vedere un proprio compagno di classe colpito da un pezzo di intonaco, senza servizi igienici attivi e con classi piene di studenti perché non ci sono sufficienti spazi disponibili”, sottolinea la Rete Studenti Roma. Sulla vicenda è intervenuto anche Giacomo Santarelli coordinatore della rete degli studenti medi di Roma il quale ha riferito che circa una decina di giorni fa avevano avuto un incontro con la città metropolitana di Roma Capitale, nel corso del quale erano state denunciate le gravi condizioni in cui versano le scuole della capitale e dell’intera provincia. In effetti alcuni mesi fa al Virgilio è stata sfiorata l’ennesima tragedia visto che una porzione del tetto di 3 metri per 3 circa sarebbe crollata sul solaio di alcune aule, site al secondo piano dello stabile. Fortunatamente in quella circostanza nessuno studente è rimasto coinvolto.

Loading...