Saldi invernali 2015: calendario e info città per città

Saldi invernali: si parte il 5 gennaio 2015 (ovvero il primo giorno lavorativo prima dell’Epifania come da consuetudine) ma con qualche eccezione. Tra i commercianti c’è molta speranza verso il ruolo che i saldi possono avere nel rilanciare gli acquisti anche se i precedenti degli scorsi anni, descrivono una situazione non certo semplice. Se un tempo la tredicesima veniva usata per i saldi ora invece è utilizzata soprattutto per pagare le tasse e le rate del mutuo. Segno dei tempi moderni, segno della crisi economica. Ad ogni modo, come molti lettori hanno fatto notare, il ruolo dei saldi è comunque venuto meno a causa delle tante promozioni e svendite che i negozi praticano praticamente tutto l’anno. Ecco dunque le date da segnare sul calendario città per città.


Roma si allinea alla maggior parte delle altre città italiane: chi vuole fare shopping scontato nella prestigiosa via del Corso dovrà attendere lunedì 5 gennaio. Proprio perché il primo giorno lavorativo prima della Befana cade di lunedì, alcune regioni hanno invece deciso di anticipare i saldi al week end del 3 e 4 gennaio in modo da sfruttare al massimo anche il primo fine settimana dell’anno. Vista la crisi infatti i commercianti attendono con ansia questo periodo per incentivare al massimo le vendite. Così succede ad esempio in Lombardia: i saldi invernali a Milano questa stagione partono quindi con due giorni di anticipo rispetto al calendario. Si inizia addirittura il 2 in Basilicata e in Campania. In tutte le altre regioni italiane al momento l’inizio delle offerte nei negozi coinciderà il 5 gennaio. Diverse invece durata e data di fine. Il termine ultimo per poter comprare merce a prezzi scontati varia dalla metà di febbraio alla metà di marzo a seconda delle province. E’ quindi consigliabile consultare le informazioni a livello regionale. Alcune regole invece valgono per tutta Italia e riguardano le tutele dalle truffe purtroppo non rare durante queste promozioni. Come ogni anno quindi ribadiamo di prestare massima attenzione alla qualità della merce e ai prezzi prima e dopo l’inizio dei saldi. Saldi non significa evasione fiscale quindi pretendete lo scontrino anche sulla merce scontata. Per quanto riguarda invece il diritto di cambio questo è riservato al venditore in modo discrezionale quindi, onde evitare spiacevoli sorprese, chiedete sempre prima di completare l’acquisto. Buono shopping post natalizio a tutti!

Loading...

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *