Home / News / Salma di Mike Bongiorno indagini ad una svolta

Salma di Mike Bongiorno indagini ad una svolta

Due pregiudicati sono stati arrestati, ieri, a Milano, nell’ambito delle indagini in corso per scoprire gli autori del furto del feretro di Mike Bongiorno dal piccolo mimitero di Dagnente di Arona.

I due sono stati fermati mentre da una cabina telefonica in una zona centrale di Milano, stavano chiamando i familiari di Mike Bongiono per chiedere loro un riscatto in cambio della restituzione della bara del famoso presentatore.

Tuttavia,  i carabinieri sono convinti di aver messo le mani su metà della banda che nel mese di gennaio aveva trafugato la salma dal cimitero di Dagnente.

“Allo stato attuale l’unica cosa che si può dire è che i due sono in stato di fermo per avere tentato di estorcere del denaro alla famiglia Bongiorno”. Ha  spiegato il procuratore capo di Verbania, Giulia Perrotti.

I due, che risultano già conosciuti alle forze dell’ordine per droga e rapina,  avevano già fatto altre tre telefonate ai familiari per chiedere un riscatto.

Secondo gli inquirenti,  non è escluso che questi possano rivelarsi solo i telefonisti di una banda che ha compiuto il trafugamento.

I due pregiudicati sono stati interrogati per diverse ore  dagli inquirenti. Le prossime ore potrebbero essere decisive per il ritrovamente della salma di Mike Bongiorno.

Loading...