Scadenza della patente coinciderà con il compleanno

24 agosto 2012 09:490 commenti

Il 19 gennaio 2013 entrerà in vigore il Dlgs 59/11, che recepisce le ultime due direttive europee  riguardanti la disciplina della patente di guida (la 2006/126 e la 2009/113). Tra le principali novità figura l’introduzione di una vera e propria patente (la cosiddetta patente AM) per i ciclomotori e i quadricicli leggeri.

Novità sono attese anche in merito alla scadenza della patente, anche se previ opportuni chiarimenti. Per effetto dell’entrata in vigore del decreto semplificazioni, infatti, la scadenza dei documenti d’identità e di riconoscimento emessi o rinnovati dal 10 febbraio 2012 non coincide più con la data del rilascio, ma slitta a quella del compleanno successivo. Tuttavia, la motorizzazione ha ritenuto che tale norma non dovesse applicarsi anche alle patenti, che sono considerate un documento che attesa l’idoneità alla guida, pertanto anche quelle rilasciate o rinnovate sino ad ora riportano la data di scadenza determinata secondo le regole del Codice della Strada (10 anni dal rilascio o dal rinnovo per i soggetti sotto i 50 anni).

Il ministro della Funzione pubblica, Filippo Patroni Griffi, attravero la circolare n. 7 del 20 luglio, ha però dato una diversa interpretazione della norma, affermando che la regola di far coincidere la data di scadenza con quella del compleanno si estende anche alla patente di guida, pertanto nei prossimi giorni dovrebbero arrivare chiarimenti sia sulle modalità di applicazione della nuova normativa sia riguardo alla sorte delle date di scadenza delle patenti rilasciate dal 10 febbraio ad oggi.

In linea di massima, tuttavia, si ritiene che la cosiddetta “regola del compleanno” non verrà applicata alle patenti superiori, ovvero a quelle C e D, e a quelle aventi una durata ridotta (ad esempio quelle dei soggetti portatori di handicap, la cui scadenza viene di volta in volta determinata dalla Commissione medica).

Tags:

Lascia una risposta