Scadenza terza rata Imu non sarà prorogata

29 ottobre 2012 13:470 commenti

Il ministro dell’Economia Vittorio Grilli ha affermato che le scadenze sono quelle previste e rimarranno tali, andando così ad eliminare ogni dubbio in merito ad una possibile proroga da parte del governo della scadenza per il versamento della terza rata dell’Imu, prevista per il 17 dicembre prossimo.

Grilli ha così indirettamente risposto all’appello lanciato dai Caf, che nei giorni scorsi hanno auspicato uno slittamento del termine per il versamento del saldo della nuova imposta sugli immobili al 30 dicembre 2012 o addirittura alla prima metà di gennaio 2013, soprattutto in considerazione del fatto che oltre l’80% dei Comuni italiani non ha ancora deliberato sulle aliquote. Questo, hanno spiegato i centri per l’assistenza fiscale, impedisce loro di organizzarsi in anticipo provvedendo alla predisposizione dei modelli e alla loro consegna ai cittadini. Il mancato slittamento del termine, dunque, obbligherà a fare tutto durante gli ultimissimi giorni, con elevati rischi di ritardi ed errori per via della fretta e dell’ingente mole di lavoro.

Grilli ha auspicato che i Comuni che non hanno ancora deliberato provvedano a farlo al più presto, tuttavia ha spiegato che non è assolutamente possibile far slittare il termine per il pagamento della terza rata dell’Imu, in quanto si metterebbero a rischio gli obiettivi di deficit. Il ministro ha anche sottolineato che quello che l’Italia si trova a vivere è un momento difficilissimo sia per la complicata situazione economico-finanziaria sia per la fase di transizione dei rapporti istituzionali e di governo, pertanto a suo avviso è assolutamente necessario recuperare il senso di unità che ultimamente sembra essere stato perso.

Tags:

Lascia una risposta