Home / News / Scavi archeologici di Pompei: nuovo crollo
Crolla parte del pilastro della Domus di Loreio Tiburtino

Scavi archeologici di Pompei: nuovo crollo

Ennesima brutta notizia dagli scavi archeologici di Pomepi: dopo il rovinoso crollo dell’anno scorso della famosa Domus Gladiatori, quest’anno è crollato una parte del pilastro della Domus di Loreio Tiburtino.

A comunicarlo agli organi di stampa è stata la Soprintendente speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei, Teresa Elena Cinquantaquattro.

Secondo una primissima ricostruzione dell’accaduto, la causa del crollo del pilastro sarebbe da attribuire al forte vento che da alcuni giorni soffia prepotentemente sull’intero territorio di Napoli e Salerno.

Ovviamente, tutto ciò non diminuisce le enormi responsabilità della Regione Campania, della Soprintendenza e dei vari Ministri dei beni culturali che si sono succeduti nel corso degli anni, che hanno abbandonato ad un incredibile triste declino la zona archeologica di Pompei e di Ercolano. L’incuria dei lavori di ristrutturazione e la mancanza di trasparenza sull’utilizzo dei fondi che negli anni sono stati erogati per il mantenimento della qualifica territoriale e architettonica delle strutture pompeiane sono alla base dei crolli delle varie Domus che tristemente simboleggiano la metafora di un’Italia che arranca e che sprofonda sia a livello culturale che a livello sociale.

Loading...