Sciopero delle farmacie 26 luglio 2012 proposto da Federfarma

10 luglio 2012 14:040 commenti

Annarosa Racca, presidente di Federfarma, ha annunciato questa mattina l’intenzione dell’associazione di proporre uno sciopero delle farmacie per il 26 luglio prossimo per protestare contro i tagli alla sanità, e in particolar modo alla spesa per i farmaci, previsti dal decreto sulla spending review varato dal governo nei giorni scorsi. Sull’argomento si delibererà oggi pomeriggio.

A margine della conferenza stampa di presentazione delle iniziative contro la spending review, in particolare, Annarosa Racca ha affermato che si tratta di una revisione fortemente iniqua perché va a tagliare l’unica spesa che è sotto controllo e sotto il tetto, inoltre si tratta di norme che porteranno ad un calo dell’occupazione nelle farmacie quantificabile in circa 20.000 unità.


Le misure contenute nel decreto di revisione della spesa pubblica contro cui punta il dito l’associazione prevedono per la farmaceutica territoriale un nuovo tetto di spesa pari all’11,5%, rispetto al precedente 13,3%, e per la farmaceutica ospedaliera un nuovo tetto del 3,2%, rispetto al precedente 2,4%. Qualora il tetto della farmaceutica territoriale dovesse essere oltrepassato, viene confermato il meccanismo già vigente che prevede il ripiano totalmente a carico della filiera farmaceutica, mentre in caso di sfondamento del tetto relativo alla spesa farmaceutica ospedaliera viene introdotto un nuovo meccanismo che prevede l’accollo da parte delle aziende farmaceutiche del 50% del totale, mentre fino ad ora era tutto a carico delle regioni.






Tags:

Lascia una risposta