Sciopero taxi 23 Gennaio 2012

23 gennaio 2012 11:490 commenti

Come annunciato scatta oggi, lunedì 23 gennaio, lo sciopero nazionale dei taxi indetto per protestare contro il decreto liberalizzazioni del governo Monti approvato la scorsa settimana.

Disagi e problemi si registrano in tutte le città d’Italia, dove lo sciopero partito alle ore 8 proseguirà ininterrottamente fino alle ore 22 di questa sera.

I tassisti chiedono un nuovo incontro con il governo per ri-discutere della licenza part-time e dell’Authority autorizzata dal decreto a decidere sull’assegnazione delle licenze.

A Roma, come già accaduto in occasione delle protesta giorni scorsi, i tassisti si sono riuniti al Circo Massimo e i disagi maggiori si stanno registrando in particolare all’aeroporto di Fiumicino e alla Stazione Termini. Nessuna auto bianca e le centraline telefoniche avvisano che “il servizio non può essere garantito per lo sciopero nazionale”. I passeggeri, a conoscenza dello sciopero, si sono organizzati con mezzi di trasporto alternativi e saranno assistiti dagli operatori dell’Agenzia della Mobilità del Comune di Roma per ricevere ulteriori informazioni per potersi spostare in città.


A Bologna si sono riuniti 250 tassisti provenienti dalla Toscana, dal Veneto, dal Friuli Venezia Giulia e dal Trentino Alto Adige per sfilare in un corteo che dal Parco Nord raggiungerà il centro storico della città. Anche a Bologna lo sciopero termina alle 22, ma si garantiscono i servizi per i disabili e per i cittadini che abbiano necessità di raggiungere l’ospedale.

A Milano 2000 auto bianche si sono date appuntamento per un’assemblea in piazza Axum, davanti allo stadio di S.Siro. A Torino, tassisti riuniti da stamane in piazza Vittorio Veneto per protestare davanti al palazzo della Giunta regionale. Nella città di Napoli i taxi aderiscono allo sciopero, ma vengono regolarmente assicurati i servizi di emergenza, le corse per disabili e malati attraverso il numero del centralino. Stessa situazione nella città di Bari dove i tassisti hanno annunciato un corteo in cui sfileranno fino al centro della città causando non pochi problemi al traffico congestionato. La situazione è resa ancor più drammatica dallo sciopero degli autotrasportatori con forti disagi in tutta Italia.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta