Scoppia nuovamente lo scandalo della carne di cavallo

18 aprile 2013 17:530 commenti

Polpette Ikea horse meat

Lo scandalo della carne di cavallo entra nuovamente nel vivo. Poche ore fa sono stati trasmessi dal ministero della Salute alla Commissione europea, i dati risultanti dalle attività di controllo stabilite successivamente alla Raccomandazione del 19 febbraio.

> Carne di cavallo nelle polpette Ikea

Una verifica a tappeto necessaria dopo la scoperta della presenza di carne equina non dichiarata in prodotti a base di carne. Sono stati prelevati dai Nas 454 campioni, di cui 93 risultati positivi per presenza di carne di cavallo superiore all’ uno per cento, la quale doveva invece essere dichiarata.

In relazione alla ricerca sono stati analizzati 323 campioni di muscolo equino e 51 campioni di sangue. In nessun campione è stato rinvenuto fenilbutazone, antinfiammatorio utilizzato per i cavalli, ma bloccato per l’uomo. La commissione Ue domani pubblicherà i risultati di tutti i Paesi membri.


> Si allarga lo scandalo carne di cavallo di Nestlè

Dopo lo scandalo delle lasagne e degli hamburger ‘taroccati’ con carne di cavallo verificatosi in Gran Bretagna, il problema ha riguardato anche altri Paesi europei.

Il governo britannico ha avviato un’inchiesta, dopo avere ammesso di non essere in grado di dire se centinaia di migliaia o addirittura milioni di confezioni di prodotti surgelati potessero contenere carne equina al contrario di quanto riportato sulle etichette, né potendo evitare che anche animali malati siano finiti nel tritacarne dell’industria alimentare.

> Allarme per lasagne con carne di cavallo

Le conseguenze dello scandalo della carne di cavallo si ‘toccano con mano’. Le vendite di primi piatti pronti, surgelati e ragù sono calate rapidamente.

 






Tags:

Lascia una risposta