Se la Siria utilizza armi chimiche gli Stati Uniti interverranno

4 dicembre 2012 18:190 commentiDi:

Gli Stati Uniti avvertono il regime siriano e il presidente Bashar al Assad. In caso di ritrovamento di armi chimiche, gli Usa risponderanno. È quanto affermato dal Segretario di Stato Hillary Clinton.

Il dubbio sull’utilizzo di armi chimiche da parte del regime siriano nasce dalle rivelazioni del “New York Times”, che ha parlato di spostamento di arsenali. Anche i servizi segreti stranieri ritengono che in Siria ci siano molte armi chimiche. Si parla di iprite e gas tra cui il Sarin, il famoso gas nervino.

La Clinton ha quindi avvertito Assad, oltre a criticare la sua azione decisa contro il popolo siriano, e nei prossimi giorni si potrebbe aprire una crisi diplomatica.

In Siria un bombardamento fa 15 vittime

Il 13 Dicembre gli Stati Uniti potrebbero riconoscere i ribelli siriani, e bisogna capire cosa ne penserà la Russia.

Gli USA verso il riconoscimento dei ribelli in Siria

Il portavoce della Casa Bianca Jay Carney ha affermato che si sta studiando un piano di emergenza, ma non ha specificato come gli Stati Uniti intendono comportarsi.
Il regime siriano ha risposto che non utilizzerà armi chimiche contro il popolo, mentre l’Onu ha ritirato dal Paese il personale “non essenziale” per motivi di sicurezza nella zona.

 

Tags:

Lascia una risposta