Seconda rata IMU, pagheranno le banche?

8 novembre 2013 21:130 commentiDi:

imu

Il premier Letta è stato chiaro: la seconda rata dell’IMU, così come la prima, non si pagherà. La decisione di eliminare, almeno per quest’anno, la tassa sulla casa era stata già presa dal principio e non c’è motivo per cui ora il governo debba tornare indietro.

In realtà un motivo ci sarebbe: le coperture, ovvero il finanziamento del mancato gettito fiscale.


Le ipotesi sono due: da un lato la copertura finanziaria potrebbe essere trovata con un aumento dell’Ires e dell’Irap, ma il governo ha escluso questa soluzione, e dall’altro, la possibilità di farsi finanziare dalle banche aumentando le quote che devono versare al governo. Questa possibilità, però non è ben vista da alcuni esponenti del Pdl.

Il governo ha deciso di non far pagare questa seconda rata dell’Imu con l’obiettivo di dare un po’ di respiro agli italiani che potranno risparmiare circa due miliardi di euro. Soldi, questi, che dovrebbero essere spesi dai cittadini e, quindi, far girare la stagnante economia italiana.

L’Ue, dal canto suo, sta a guardare ma sono molti i dubbi sul fatto che l’Italia riesca a mantenere i conti pubblici entro la soglia di deficit  stabilità per non incorrere nelle sazioni.






Tags:

Lascia una risposta