Sedici chili di cocaina al palazzo dell’Onu

27 gennaio 2012 09:110 commenti

La Polizia ha intercettato nell’ufficio postale della sede Onu, sedici chilogrammi di cocaina nascosti in un pacco spedito dal Messico al Palazzo di Vetro per un valore complessivo di circa 2 milioni di dollari. Il pacco aveva sulla superficie un sigillo fasullo delle Nazioni Unite, che rappresentava un maldestro tentativo di farlo passare come un plico diplomatico.

I primi ad avere alcuni dubbi sull’autenticità della scatola, sono stati proprio gli impiegati della sede, che dopo aver passato il pacco allo scanner hanno notato delle anomalie, infatti hanno scoperto bustine di cocaina contenute in libri “scavati”. Gregory B. Starr, un’alto funzionario delle Nazioni Unite ha dichiarato in conferenza stampa, che non esiste nessuna connessione tra la spedizione e gli impiegati che lavorano nel complesso, perchè il pacco è stato spedito anonimamente dal Messico via Cincinnati attraverso un corriere Dhl.


Il funzionario ha anche precisato che a parte il logo finto dell’Onu non erano presenti altre indicazioni che potessero indicare l’identità del mittente o del destinatario e che per questi motivi la ditta di spedizioni ha portato al Palazzo di Vetro la preziosissima scatola. La ricostruzione però solleva molti dubbi, perché quando si spedisce qualcosa con un corriere privato è necessario compilare una scheda dove vengono indirizzi e recapiti, quindi la Polizia crede che molto probabilmente esiste un complice incaricato di recuperare il carico una volta arrivato a destinazione.






Tags:

Lascia una risposta