Si uccide capo comunicazione Montepaschi David Rossi

7 marzo 2013 11:420 commenti

Un bigliettino lasciato alla moglie con su scritto “Ho fatto una cavolata!”. Poi, il suicidio. Si è gettato nel vuoto, ieri pomeriggio, David Rossi. Era il responsabile della comunicazione di Montepaschi di Siena, istituto bancario che da qualche mese è nell’occhio del ciclone.

David non è stato abbastanza forte da reggere la pressione che negli ultimi mesi mette a dura prova le giornate della banca. Il clima è surreale. Le inchieste sono all’ordine del giorno e coinvolgono la vecchia gestione del gruppo Mps.

Così, il responsabile dell’area comunicazione David Rossi ha messo la parola fine alla sua vita. Ieri è rimasto fino a tardi nel suo ufficio. Era abituato a questi ritmi e non era una novità per la moglie vederlo rincasare tardi.


Ieri, però, David non è tornato dalla sua Antonella. Non ci tornerà più, perché ha aperto la finestra e si è lanciato nel vuoto. David Rossi è morto sul colpo, malgrado i soccorsi immediati. Il suo, però, è stato un volo di dieci metri. Gli inquirenti cercano ancora le cause che lo hanno indotto a questo tragico gesto.

Difficile parlare di logica in questi casi. L’attuale situazione di Mps, però, fa pensare che David non abbia retto le accuse cadute sul gruppo del quale era portavoce, per via del ‘fango’ gettato sull’immagine dei suoi colleghi.

David per anni aveva lavorato fianco a fianco di Giuseppe Mussari e Antonio Vigni, giudicati i responsabili dello scandalo Mps.

Poi, qualche settimana fa era arrivata la perquisizione del suo ufficio e soprattutto quella della sua abitazione, per ordine dei magistrati. Un colpo difficile da digerire. E David non si è mai ripreso sul piano emotivo.






Tags:

Lascia una risposta