Siciliani come africani per un consigliere leghista

28 novembre 2012 14:230 commentiDi:

Polemiche su internet per la partita di calcio di ieri sera, valevole per i sedicesimi di Coppa Italia, tra Palermo e Verona. Ieri, il consigliere Comunale della Lega Nord e del Pdl, e coordinatore della Lega Nord di Isarco e Pusteria nel Trentino-Alto Adige, Massimo Bessone ha fatto un commento alquanto  razzista sulla pagina Facebook “Hellas Verona Style”.

“È la prima partita ufficiale in Africa per la nostra squadra”, queste le parole del consigliere della Lega Nord che hanno provocato molte critiche e commenti risentiti tra i palermitani e non solo. C’è chi risponde parlando di “rozzi” e di “analfabeti” che scendono in Africa. Chi afferma che chi viene in “Africa” potrà vedere il  “sole”, “mare”, e “l’aria pulita”. C’è chi si arrabbia e c’è chi ci scherza su, ma la questione è la solita e sempre più fastidiosa questione.


Qualche settimana fa c’era stato, sempre sui social network, l’attacco di un altro consigliere della Lega Nord, la consigliera della provincia di Monza e della Brianza Donatella Galli, che addirittura parlava di forni crematori.

Meridionali nei forni crematori”. Follia leghista su internet

Quindi sfottò, provocazioni, gioco. Ma non c’è niente da ridere e si rischia di aumentare odio e polemiche con queste affermazioni stereotipate. Il consigliere Bessone si è scusato pubblicamente, magari temendo ripercussioni sul suo ruolo e sulla sua carriera politica. Il consigliere ha detto che “È stata una sciocchezza, uno sfottò calcistico che non ha nulla a che fare con la politica. Mi spiace per quanto è accaduto», dice all’agenzia Ansa, «e mi scuso se ho urtato la sensibilità di qualcuno”. Il punto è che non ci aspettiamo ragionamenti e frasi da ultras da una persona che ha un ruolo pubblico anche se locale.






Tags:

Lascia una risposta