Strauss-Kahn accuse pronte a crollare

1 luglio 2011 09:100 commentiDi:

I carichi penali pendenti contro Dominique Strauss Kahn potrebbero presto crollare. 

Secondo il New York Times, le accuse formulate contro l’ex dirigente del FMI sono sul punto di essere completamente smentite. Un aspetto inatteso per Strauss Kahn che avrà luogo, oggi, dinanzi alla giustizia americana, la quale potrà decidere di rimetterlo presto in libertà. 

Dopo un mese e mezzo dall’arresto di Strauss Kahn, accusato di tentato stupro ai danni di una cameriera, in servizio presso l’albergo dove lui alloggiava, gli inquirenti hanno riscontrato diverse lacune nelle dichiarazioni della presunta vittima, ciò a portato a mettere in dubbio la credibilità della accusatrice stessa, “fin dal momento della prima accusa, la cameriera ha ripetutamente mentito”.


I procuratori non mettono in dubbio il rapporto sessuale avvenuto all’hotel Sofitel bensì la credibilità complessiva della donna, che sarebbe legata a non meglio precisate “attività criminali, tra cui traffico di droga e riciclaggio di denaro”. Sul suo conto corrente sono spuntati 100mila dollari. Sul conto della presunta vittima si era parlato anche di sieropositività. Inoltre un’intercettazione telefonica  l’avrebbe inguaiata, riporta il quotidiano americano.

Questa scena da teatro potrebbe confermarsi alle ore 11,30 (17,30 in Italia) quando Strauss-Kahn apparirà davanti alla Corte Penale del Tribunale di Manhattan, per un’udienza decisa ieri sera, con grande  sorpresa generale, visto che era prevista per il prossimo 18 luglio. 

Secondo il New York Times “il giudice Michael Obus dovrebbe decidere la rimessa in libertà di Strauss-Kahn”. 

Articolo correlato: Strauss-Kahn rischia 20 anni di prigione

Ultimo aggiornamento 01 luglio 2011 ore 11,10






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta