Tarantini in libertà probabile indagato Berlusconi

27 settembre 2011 11:080 commentiDi:

Il verdetto dei giudici del Riesame di Napoli è arrivato quasi a mezzanotte, cinque minuti prima della scadenza dei termini. 

E Giampaolo Tarantini ora è libero, “Voglio solo andare a casa e abbracciare le mie bambine”, è stata la prima frase di Tarantini, a seguito della decisione dei giudici del Riesame di Napoli, di annullare l’ordinanza di custodia cautelare per l’imprenditore barese. 

Dopo una lunga camera di consiglio per decidere sulle istanze di scarcerazione presentate dai legali di Giampaolo Tarantini e Valter Lavitola, indagati per presunta estorsione ai danni del premier, Silvio Berlusconi, i giudici hanno deciso per la libertà di Tarantini, mentre resta confermata la custodia cautelare per Lavitola (a Panama).  


Secondo i magistrati del Riesame, il premier non deve più considerarsi vittima, ma colpevole di aver istigato un indagato, Tarantini, a rendere false dichiarazioni all’autorità giudiziaria (art. 377 bis del codice penale, ndr). 

Nel frattempo, si è risolta la questione della competenza territoriale. Il processo passerà da Napoli a Bari, perché le prime affermazioni mendaci di Tarantini sarebbero state rese proprio davanti ai pm della Procura del capoluogo pugliese. 

Articolo correlato: Berlusconi da vittima a indagato

Ultimo aggiornamento 27 settembre 2011 ore 13,10






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta