Tassi Bce aprile 2012 invariati all’1%

4 aprile 2012 13:590 commenti

Coerentemente con quelle che erano le attese degli analisti, nel corso della consueta riunione di politica monetaria tenuta oggi dal Consiglio direttivo della Bce è stato deciso di mantenere invariati i tassi di interesse all’1%.

Nel corso di tale riunione, in particolare, il consiglio direttivo dell’istituto con sede a Francoforte ha analizzato l’attuale situazione economica del Vecchio Continente e l’andamento dei mercati finanziari, che nel corso delle ultime settimane hanno dapprima fornito segnali incoraggianti di miglioramento, per poi mostrare nuovamente segnali di instabilità soprattutto nel corso delle ultime sedute, soprattutto sulla scia delle preoccupazioni relative alla Spagna, che pare stia faticando più del previsto nell’ambito del processo di risanamento dei conti pubblici.


FONDO SALVA STATI AMPLIATO A 800 MILIARDI

Nel corso della consueta conferenza stampa che segue le riunioni mensili di politica monetaria della Bce, il presidente Mario Draghi ha affermato che la crescita economica nella zona euro è soggetta a rischi al ribasso derivanti sia dalla crisi del debito, per via dall’elevato debito pubblico di alcuni paesi periferici, sia dal prezzo delle commodity.

ASTE TITOLI DI STATO APRILE 2012

Sul fronte dell’inflazione, Draghi ha affermato che con ogni probabilità resterà sopra il 2% nel 2012 per poi calare all’inizio del 2013, pertanto  il passo dell’espansione monetaria continua ad essere sotto controllo.

Per quanto riguarda invece il prestito concesso alle banche tra dicembre e gennaio, secondo Draghi c’è stato un seppur lieve miglioramento nel sistema creditizio e una una stabilizzazione delle condizioni del mercato finanziario.






Tags:

Lascia una risposta