Telepass a rischio di scoppio

3 settembre 2012 08:360 commenti

Il Sole 24 Ore ha riportato la notizia secondo cui alcuni apparecchi Telepass, tutti facenti parte di un lotto distribuito circa sette anni fa, sarebbero a rischio di scoppio e potrebbero quindi provocare incendi o causare incidenti stradali a causa dello spavento provocato al conducente. Per questo motivo i titolari di circa 65.000 apparecchi nel corso dei primi giorni di agosto hanno ricevuto una lettera inviata da Telepass Spa, che li invita a recarsi al più presto presso un Punto Blu per l’immediata sostituzione dell’apparecchio. Chi non ha ricevuto questa lettera, dunque, può stare tranquillo, il suo apparecchio Telepass non fa parte del lotto considerato a rischio.

L’allarme sul lotto incriminato è scattato dopo lo scoppio di ben sette Telepass, casi isolati che per fortuna non hanno provocato gravi danni ma che avrebbero potuto essere causa di incidenti stradali, dal momento che lo scoppio dell’apparecchio è stato paragonato all’apertura di un airbag, ne deriva quindi che se si dovesse verificare mentre l’auto è in movimento il conducente per lo spavento potrebbe perdere il controllo del veicolo. La società ha spiegato che non tutti gli esemplari ancora in circolazione e facenti parte del lotto incriminato sono a rischio esplosione, tuttavia non potendo individuare quelli effettivamente a rischio verranno ritirati tutti.


Trattandosi di un lotto risalente a circa sette anni fa, è evidente che gli apparecchi ancora in circolazione appartengono a persone che li utilizzano sporadicamente, dal momento che ciascun Telepass viene sostituito con un nuovo apparecchio nel momento in cui si scaricano le batterie. Come ha spiegato Ugo De Carolis, amministratore delegato di Telepass Spa, il problema è causato dalle batterie al litio, prodotte da un fornitore dell’epoca e che, man mano che si scaricano, perdono liquido. Pertanto, quando l’utilizzo è frequente ci si accorge subito che l’apparecchio non funziona bene e lo si cambia prima che il liquido fuoriesca in quantità sensibile, mentre se si percorre un’autostrada di rado, non si nota nulla e il liquido si accumula.

 

 

 






Tags:

Lascia una risposta