Terremoto 7.8 in Iran

16 aprile 2013 14:070 commenti

Si è verificato un violento sisma di magnitudo pari  7.8 gradi sulla scala Richter in Iran. A riportare la notizia è  l’istituto geofisico statunitense Ugs. Il terremoto, come hanno dichiarato alcuni testimoni locali, è stato avvertito in tutto il Golfo Persico. Potrebbero essere centinaia le vittime del sisma. Il primo bilancio, quello provvisorio, è di 40 morti.

Nello specifico, registriamo che la scossa ha come epicentro la città Khash, la quale conta oltre 50.000 abitanti, al confine tra Iran e Pakistan. Il sisma è stato avvertito anche in India, con i palazzi che hanno tremato a Nuova Deli e a Dubai, dove sono state fatti evacuare i grattacieli, nonché in Bahrein. L’ipocentro, nella stima preliminare, è stato localizzato a circa 15 chilometri di profondità.


Secondo il centro sismico iraniano, è stata colpita un’area rurale, con la gran parte delle case costruite con mattoni di fango.

Erano passati solo sette giorni da quando un terremoto di magnitudo 6,1 Richter aveva colpito la provincia di Bushehr provocando almeno 39 morti e circa 850 feriti secondo il bilancio della Fars.

L’Iran è un paese ad alto rischio sismico: già nell’agosto scorso si era verificato un forte sisma con 306 morti e circa 4.500 feriti a Tabriz, nel nordovest. Il sisma che nel dicembre 2003 colpì l’antica città di Bam, con le sue case di fango, causò 31 mila morti e ancor più tragico fu il terremoto del giugno 1990, ancora una volta nel nord-ovest, che fece circa 37 mila vittime e più di 100 mila feriti nelle province di Gilan e Zanjan.






Tags:

Lascia una risposta