Terremoto a Palermo 13 aprile 2012

13 aprile 2012 08:130 commenti

Questa mattina alle 8:21 una scossa sismica di magnitudo 4.3 è stata registrata a largo delle coste palermitane, esattamente a 30 Km a Nord del capoluogo siciliano, a 15 km di profondità e a metà strada tra Capaci e l’isola di Ustica. L’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha rilevato anche ulteriori scosse di assestamento di minore entità.

Sebbene sia stata avvertita dalla popolazione, stando alle prime indicazioni sembrerebbe che la scossa non abbia causato danni a cose e persone, tuttavia la gente si è immediatamente riversata sulle strade e alcune scuole sono state evacuate. Tra queste l’Istituto alberghiero di Corso dei Mille, la scuola elementare Arculeo e l’Istituto Crispi di piazza Campoli. Nel giro di pochi minuti, come spesso accade in questi casi, le linee del 115, il numero d’emergenza dei Vigili del fuoco, è stato preso d’assalto da persone che hanno chiamato per accertarsi se ci fossero stati danni e per sapere se esiste il pericolo di nuove violenti scosse.

TERREMOTO IN INDONESIA E ALLARME TSUNAMI

Oltre che a Palermo e nei paesi vicini, la scossa è stata avvertita anche in altri grossi centri come Trapani, Mazara del Vallo e Alcamo. Paura anche ad Ustica, dove il vicesindaco Giuseppe Caminita ha fatto sapere di aver già provveduto ad ordinare un giro dell’isola per verificare se il sisma avesse causato danni, ma pare che sia tutto a posto.

AGGIORNAMENTI:

– Oltre alle diverse scosse di assestamento non percepite dalla popolazione perché di lieve entità, dopo quella delle 8,21 è stata avvertita una seconda scossa di terremoto, di magnitudo 2.4, alle 8,44 con epicentro nella stessa zona della prima scossa, a una profondità di circa 10 chilometri.

– Nel corso della mattinata sono state registrate a Palermo altre due scosse di terremoto, sempre con epicentro tra il capoluogo siciliano e Ustica, una alle 9:15 con magnitudo 2.9 e una alle 11:45 con magnitudo  3.1.

Tags:

Lascia una risposta