Tevez-Milan frena trattativa

8 dicembre 2011 11:180 commenti

Sembrava ieri quasi ultimata la trattativa Tevez-Milan, dopo l’incontro tra l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani e l’agente del giocatore, Kia Joorabchian: tra le due parti, infatti, era stato raggiunto l’accordo, dopo che l’attaccante argentino aveva dimostrato la sua ferma intenzione di vestire la casacca rossonera, pur dovendo rinunciare ad una larga fetta del cospicuo ingaggio che percepisce dallo sceicco Mansour.

A Milano l’Apache guadagnerebbe 2 milioni di euro (più 1 milione di bonus) per la mezza stagione rimasta e 5 milioni di euro per le tre stagioni successive.

La frenata arriva però dall’Inghilterra, dove ieri era giunto un fax con l’offerta ufficiale della società di via Turati: prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 23 milioni. La dirigenza del City, eliminato ieri dalla Champions League nonostante l’amara vittoria in casa col Bayern di Monaco, non sembra infatti intenzionata a subire un passivo cosi ampio dalla cessione del centravanti sudamericano, acquistato dai cugini dello United per quasi il doppio della cifra.

Per ora i Citizens non hanno ancora dato una risposta ufficiale, attesa per il week-end, ma la sensazione è che gli inglesi giocheranno al rilancio arrivando a chiedere una somma che si aggirerà intorno ai 30 milioni, data anche la necessità di dare una sistemata alle casse in rosso del club e vista la perdita degli introiti provenienti dalla Champions.

Preoccupanti per i tifosi rossoneri anche le parole dell’agente Fifa, Giuseppe Riso, intermediario dell’operazione, il quale ha dichiarato che la trattativa è complicata e che ci sono ancora molte cose da fare, non solo con la dirigenza del club britannico, ma anche con il calciatore, la cui questione va ulteriormente approfondita.

Resta fiducioso Galliani, che conta sull’opportunità di lavorare alla cessione fino al termine del 1°Febbraio (limite ultimo per chiudere gli affari in Inghilterra), ma che sta tuttavia già pensando alla possibile alternativa, individuata nella punta argentina del Catania Maxi Lopez.

Tags:

Lascia una risposta