Tre militari italiani morti in Afghanistan

20 febbraio 2012 09:140 commenti

Tre militari italiani sono morti in Afghanistan. Secondo quanto riportato dallo Stato Maggiore della Difesa si tratterebbe di un incidente stradale avvenuto a circa 20 chilometri da Shindad, una regione ovest del Paese. I militari si trovavano a bordo di un Vtlm Lince del Contingente italiano che è stato coinvolto in un incidente. Purtroppo dei quattro militari italiani a bordo, tre hanno perso la vita e il quarto sarebbe ferito.Il mezzo, della Task Force Center con base a Shindand, era impegnato in un’attività volta a recuperare un’unità bloccata dalle avverse condizioni meteorologiche: al momento di attraversare un corso d’acqua si è completamente ribaltato intrappolando i militari che viaggiavano all’interno.


Il militare ferito è stato subito trasferito in ospedale anche se al momento non si conoscono le sue condizioni. I militari apparterrebbero al 66esimo Reggimento di stanza a Forlì.

Fonti della Difesa riferiscono che al momento si sta facendo di tutto per poter informare i familiari delle vittime coinvolte.

Dal Quirinale è giunto un comunicato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha espresso la “solidale partecipazione al dolore dei famigliari dei caduti, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese”.

Sale così a 46 il numero dei militari italiani deceduti in Afghanistan dal 2004. Solo lo scorso 23 settembre altri tre militari italiani avevano perso la vita in un incidente stradale che si era verificato nei pressi di Herat.

I militari deceduti nell’incidente sono il caporal maggiore capo Francesco Currò (classe 1979), il primo caporal maggiore Francesco Paolo Messineo (classe 1983), il primo caporal maggiore Luca Valente (classe 1984).

Ultimo aggiornamento 20 febbraio 2012, ore 17.25






Tags:

Lascia una risposta