Troppe morti sul lavoro

enel civitavecchia

Ore 8 circa: muore un uomo di 49 anni in un incidente sul lavoro avvenuto questa mattina in un vivaio all’insegna “Innocenti” di Chiannano, poco distante da Pistoia, un ragazzo di 22 anni è rimasto ferito. Non si conosce ancora la dinamica esatta dell’incidente, i due operai stavano stavano lavorando con un muletto.

Ieri altri tre lavoratori hanno perso la vita in tre diversi infortuni mortali sul lavoro.

Nel pomeriggio di oggi, un uomo di 27 anni è morto a Pozzuoli, mentre stava trasportando con una gru un grosso tubo, il quale esplodendo l’ha investito in pieno, sfondandogli il cranio. L’operaio è morto sul colpo.

A Pomezia in provincia di Roma, la stessa sorte è toccata ad un operaio di 42 anni, morto precipitando da una scala, mentre effettuava operazioni di manutenzione ad un palo dell’illuminazione nel piazzale di un’azienda tipografica. L’operaio, dopo un volo di circa 8 metri è deceduto sul colpo.

In provincia di Vercelli, un ragazzo di 27 anni è rimasto folgorato, effettuava una manutenzione sulla linea elettrica della tratta ferroviaria Torino-Milano.

Oggi intorno alle ore 12, altro incidente mortale, un operaio di 33 anni è stato investito da un getto di ammoniaca, all’impianto Enelgreenpower, del Gruppo Enel a Civitavecchia,  altri tre lavoratori sono rimasti intossicati.

Gli operai stavano effettuando la manutenzione ad un impianto ad ammoniaca all’interno della centrale, quando sono stati investiti dalla sostanza tossica.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *