Trovate munizioni senza licenza in casa Pistorius

20 febbraio 2013 13:150 commenti

Continua a piovere sul bagnato per Oscar Pistorius. In mattinata, un investigatore della polizia sudafricana ha dichiarato di aver intenzione di accusare l’atleta paralimpico di aver violato la legge sulle armi.

Il motivo? A pochi giorni dall’assassinio della fidanzata Reeva Steenkamp, nella sua abitazione sono state rinvenute alcune munizioni calibro 38 prive del regolare permesso.


Pistorius stava presenziando all’udienza per la cauzione dopo essere stato accusato nei giorni scorsi dell’omicidio della sua ragazza, Reeva Steenkamp.

La ragazza, stando alla ricostruzione fornita dai magistrati, è stata raggiunta da colpi d’arma da fuoco alla testa, al braccio e al fianco.

Urla

Dirante l’udienza, il capo dei detective che si muovono sulle indagini, Hilton Botha, ha detto dinanzi ai magistrati che un testimone ha sentito “grida che sembravano non terminare mai”. Le urla provenivano dalla casa di Pistorius poco prima che la fidanzata perdesse la vita. Durante la testimonianza di Botha, il campione è scoppiato a piangere.

La polizia ha inoltre dichiarato di aver trovato due fiale di testosterone e aghi nella camera da letto di Pistorius.






Tags:

Lascia una risposta