Trovati batteri fecali nelle torte al cioccolato Ikea

6 marzo 2013 09:000 commenti

Non bastava lo scandalo delle polpette, vendute come di manzo e contenenti invece carne equina.

Adesso Ikea ha dovuto ritirare un altro prodotto gourmet che da sempre è `simbolo´ del colosso dell’arredamento low cost.

Un’altra batosta per la multinazionale svedese, che già da tempo è nel mirino.

Stiamo parlando delle torte al cioccolato e mandorle «chokladkrokant»: il gruppo svedese ha bloccata la loro vendita in 23 Paesi, tra i quali figura anche l’Italia, dopo che le autorità sanitarie cinesi hanno rintracciato nel prodotto tracce di colibatteri.


Si tratta di una misura precauzionale anche se in Italia, come ha comunicato Ikea Italia ai carabinieri dei Nas non vi è traccia di lotti contaminati.

Ikea ha preso questa decisione dopo che nei pressi delle dogane cinesi sono stati distrutti 1.800 dolci «chokladkrokant» rintracciati durante lo scorso novembre nel porto di Shanghai.

Secondo quanto si legge sul quotidiano anglofono Shanghai Daily, da alcuni test si evince che i dolci contenevano un livello eccessivo di batteri coliformi. Questi batteri, sono normalmente poco pericolosi per l’uomo, ma possono però essere l’input per una contaminazione fecale. Le torte ritirate sono state prodotte dal fornitore svedese Almondy.

Un portavoce di Ikea, Ylva Magnusson, ha dichiarato: Vi sono indicazioni secondo le quali la concentrazione dei batteri scoperti è bassa ma dobbiamo conoscere la percentuale esatta e sapere cosa sia accaduto”.






Tags:

Lascia una risposta