Trovati steroidi in casa di Pistorius

18 febbraio 2013 17:200 commenti

Continua a tenere banco il caso Pistorius. L’atleta sudafricano è accusato di omicidio premeditato della fidanzata Reeva Steenkamp. Una tragedia che continua a trovare ampio spazio nelle prime pagine dei giornali di tutto il mondo, mentre domani si terranno i funerali di Reeva e un altro atto giudizario.

Intanto Pistorius è in carcere. Comparirà per l’udienza in tribunale, udienza deputata a decidere per un eventuale rilascio su cauzione. La polizia, però, non è favorevole. Da par suo Pistorius sarà difeso da un team di avvocati di primo livello, nonché detective privati e un anatomopatologo, tutti chiamati a smontare le accuse gravissime che pesano nei suoi confronti.


► A gennaio Pistorius sparò per sbaglio a un amico

Intanto, però, piove sul bagnato. “Blade Runner”, infatti, ha un altro problema che infanga ancor di più la sua figura. Fonti di stampa molto accreditate sono certe che in casa del campione paralimpico siano stati trovati steroidi. Un rinvenimento avvenuto all’interno della sua villa, la quale si trova in un residence esclusivo a pochi passi da Pretoria.

Per la polizia si tratterebbe di tracce lasciate durante una serata a base di alcool.

Sempre secondo gli inquirenti, Pistorius avrebbe ucciso, colpendola, Reeva Steenkamp durante un’esplosione di rabbia. Rabbia che sarebbe stata provocata dall’utilizzo di sostanze proibite dalla legge.

 






Tags:

Lascia una risposta