Vaccini, fiducia in decremento

5 novembre 2012 18:450 commentiDi:


Dopo il caso del ritiro dei vaccini antinfluenzali della Novartis, gli italiani si mostrano meno fiduciosi sui vaccini. Il calo di fiducia è stato stimato al 19%, frutto evidentemente di una sorta di incertezza che stata insinuata nei cittadini. I dati sono stati presentati dall’Ispo, l’istituto di ricerca statistica di Renato Mannheimer.
Non solo dubbi, ma anche certezze per il 5% della popolazione intervistata che ha dichiarato di non volersi più vaccinare, mentre il 14% ha affermato di nutrire dubbi.
Il pericolo in termini di salute della questione del ritiro dei vaccini e della conseguente diminuzione della fiducia dei cittadini è reale, visto che la diffidenza può portare ad una carente immunizzazione che può essere grave per i soggetti a rischio o in caso di epidemia.
La diminuzione delle richieste ha quindi portato le Regioni a diminuire gli approvvigionamenti. La Lombardia acquisterà il 20% in meno di dosi e a questo dato potrebbe legarsi un aumento di mortalità come è successo in passato.
I controlli rigorosi sui vaccini sono sempre garantiti, ma la questione della fiducia-diffidenza nella popolazione è un aspetto da considerare e recuperare per consentire una buona copertura.

 






Tags:

Lascia una risposta