Venticinquenne partorisce in casa e si sbarazza del feto

2 ottobre 2012 15:530 commenti

Una venticinquenne di Massafra, è stata portata ieri sera dal 118 all’ospedale di Taranto in seguito a una grave emorragia.

Secondo quanto si apprende la donna ha partorito in casa e si è sbarazzata del feto. Non si sa se l’aborto sia stato spontaneo o naturale, ma quando i soccorritori del 118 sono entrati in casa, la giovane donna era con il marito, hanno trovato un paio di forbici sporche di sangue sul tavolo della cucina e una borsa sotto il letto matrimoniale. All’interno della borsa sono stati rinvenuti indumenti intrisi di sangue e un fagotto che conteneva sangue coagulato e materiale organico, forse la placenta e in tutta la casa figuravano tracce ematiche. Del feto però non c’è alcuna traccia.

Solo i risultati sul materiale biologico rinvenuto potranno chiarire se si sia trattato di un aborto spontaneo o naturale analizzandone la natura e il periodo gestazionale. In attesa dei risultati, per sapere se il feto al momento dell’aborto aveva ancora possibilità di vita, nei confronti dei genitori non è stato preso alcun tipo di provvedimento.

Al momento la donna, ricoverata in ospedale, è sotto interrogatorio: gli inquirenti cercano di ottenere informazioni utili per poter capire dove sia stato nascosto il feto, ma al momento la donna non ha ancora fornito le spiegazioni necessarie.  In mattinata, quando era stata diffusa la notizia, si era appreso che la donna aveva partorito e che aveva nascosto il feto morto sotto il letto. 

Tags:

Lascia una risposta