Vertice BCE a Napoli, incidenti al corteo di protesta [foto]

3 ottobre 2014 09:550 commenti

Mario Draghi, a Napoli al vertice BCE, ha fatto un discorso molto interessante sulla necessità per i Paesi membri di rispettare il patto di stabilità e crescita. Nel frattempo, però, dopo una manifestazione pacifica, iniziavano gli scontri con la polizia.

Il discorso di Draghi dalle 15 in poi è stato molto chiaro. Il messaggio che deve passare agli Stati membri è che devono rispettare il patto di Stabilità e crescita per evitare di buttare alle ortiche i progressi che fino a questo momento sono stati registrati e acquisiti. Ogni Paese, in più, deve accelerare le riforme strutturali del lavoro e dei mercati dei prodotti. Soltanto così si può sperare nella ripresa, cui i governi devono contribuire prima degli altri attori della società e dell’economia.

Mario Draghi ribadisce inoltre che nell’area euro, le scarse prospettive economiche, unite alle tensioni geopolitiche, rischiano di ripercuotersi sulla fiducia degli investitori. Un discorso molto chiaro e realista, fatto mentre di fronte a Piazza Borsa, a Napoli, si concludeva un corteo di protesta dei movimenti e delle associazioni anti-austerity.


> Le conseguenze del nuovo taglio dei tassi BCE ai minimi storici

Gli attivisti hanno sfilato pacificamente ma quando sono arrivati nella zona off limits, le forze dell’ordine hanno provato ad allontanarli con i fuochi d’artificio fermando anche qualche attivista. Dopo la notizia dei fermi la tensione è aumentata ma il corteo pacifico è andato avanti nel centro di Napoli.

A chi li accusava di avere delle infiltrazioni dei black block, gli attivisti hanno risposto di essere essi stessi dei back block che pagano la crisi con le loro vite. Di seguito le foto del corteo e degli scontri.






Tags:

Lascia una risposta