Viaggi a sfondo sessuale con soldi pubblici

8 settembre 2011 12:340 commenti

Sono finiti in manette l’ex preside e l’ex direttore amministrativo dell’Istituto Tecnico Commerciale “Leonardo Da Vinci” di Piazza Armerina (Enna).  

I due organizzavano viaggi a “sfondo sessuale”, principalmente verso la Romania, appropriandosi dei soldi delle casse della scuola. 

Gli agenti della Squadra Mobile di Enna, coordinati dal vice questore, Giovanni Cuciti, hanno arrestato il preside e il direttore amministrativo, dell’ITC di Piazza Armerina (En). 

Secondo l’accusa i due funzionari, Giovanni Scollo, 65 anni di Piazza Armerina, e Giovanni Delle Cave, 66 anni di Calascibetta, avrebbero sottratto 300 mila euro in dieci anni, giustificando l’ammanco attraverso falsificazioni di bilancio. 


Entrambi, sottoposti ai domiciliari, sono indagati per peculato e falso commesso da pubblico ufficiale in atto pubblico, in concorso tra loro. Scollo è indagato anche per estorsione ai danni di Delle Cave perché lo avrebbe costretto a firmare una dichiarazione con la quale l’ex direttore amministrativo si assumeva la responsabilità esclusiva degli ammanchi dalle casse della scuola.  

L’indagine, in corso dall’aprile 2010, è stata aperta nel momento in cui la polizia stradale, intervenuta per un incidente, nel quale era coinvolto proprio il Delle Cave, trovò una serie di documenti che comprovano illeciti commessi ai danni dell’istituto scolastico. 

Dall’inchiesta è emerso che Scollo avrebbe cancellato i timbri sul passaporto per occultare le prove che i due si erano recati in Romania insieme. Ma, gli inquirenti, attraverso l’analisi delle liste passeggeri dei voli per la Romania e i movimenti bancari sono giunti a loro senza nessuna difficoltà. 

Ultimo aggiornamento 08 settembre  2011 ore 14,35






Tags:

Lascia una risposta