Vice prefetto si cancella una multa

24 gennaio 2012 14:360 commenti

Roberto Dosio, vice prefetto di Torino è stato indagato dalla Polizia per abuso d’ufficio per essersi cancellato due multe, che prevedevano il pagamento di 78 euro per mancato contrassegno dell’assicurazione e perché sprovvisto del libretto di circolazione.

L’uomo avrebbe accolto il ricorso, da lui stesso presentato, contro una contravvenzione fattagli mentre era al volante dell’automobile di suo padre lo scorso 27 maggio. La vicenda ha sollevato un polverone, ma Dosio si è giustificando dicendo di aver violato alcune norme di circolazione per motivi di sicurezza e di emergenza facendo riferimento all’art. 4 della legge 689 del 1981, visto che Polstrada non aveva accettato le sue fantasiose spiegazioni.


La vera sorpresa però arriva solo il 29 settembre quando la Prefettura di Torino decide di accogliere immediatamente il ricorso fatto dall’uomo, anche se alla fine del documento appariva a chiare lettere la firma dello stesso vice prefetto Dorio. La squadra di Polizia dopo aver constatato che si trattava della stessa identica persona è partita con le indagini preliminari per poi giungere alla denuncia per abuso d’ufficio, visto che avrebbe dovuto passare la pratica ad un altro collega per etica professionale. Il vice prefetto nel frattempo ha provato a giustificarsi raccontando di aver utilizzato gli stessi identici criteri che adotta per gli altri cittadini torinesi.






Tags:

Lascia una risposta